Fondo delle Competenze

ll Fondo Nuove Competenze è stato istituito dal decreto Rilancio (art. 88, D.L. n. 34/2020), successivamente modificato dal decreto Agosto (art. 4, D.L. n. 104/2020) e disciplinato dal decreto interministeriale del 9 ottobre 2020, modificato e integrato dal decreto interministeriale del 22 gennaio 2021.

La dotazione del Fondo è stata portata a 730 milioni di euro, rispetto ai 230 iniziali.

Si attendono però le nuove istruzioni per dare attuazione alle diverse disposizioni del decreto appena pubblicato e sopra indicato.

Gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro posso essere stipulati sino al 30 giugno 2021 (prima era previsto il termine del 31 dicembre 2020).

Beneficiari

Datori di lavoro privati che abbiano stipulato entro il 30 giugno 2021 accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttivedell’impresa o per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori.

A loro volta sono interessati dagli interventi i lavoratori dipendenti occupati nelle imprese ammesse a beneficiare dei contributi o in somministrazione a prescindere dall’inquadramento contrattuale (sono quindi compresi anche i dirigenti), per i quali è ridotto l’orario di lavoro a fronte della partecipazione a percorsi di sviluppo delle competenze, previsti dall’accordo collettivo.

Interventi ammessi

Sono ammessi progetti formativi finalizzati allo sviluppo di nuove o maggiori competenze da parte dei lavoratori. 

Il monteore massimo perciascunlavoratoreè pari a250 oreformative.

I percorsi devono essere realizzati entro i 90 (120 giorni qualora sia coinvolto un fondo interprofessionale)dall’approvazione della domanda.

I termini di 90 e 120 giorni non sono di natura perentoria e pertanto, se motivato da comprovate ragioni, potranno essere estesi previa richiesta da parte del datore di lavoro e successiva valutazione di ANPAL. 

Il decreto interministeriale 22 gennaio 2021 conferma che possono essere soggetti erogatori dei percorsi formativi tutti gli enti accreditati a livello nazionale o regionale, ovvero altri soggetti anche privati, che per statuto o istituzionalmente , sulla base di specifiche disposizioni legislative o regolamentari anche regionali, svolgono attività di formazione, comprese le università statali e non statali legalmente riconosciute, gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, i Centri per l’istruzione per Adulti-CPIA, gli istituti tecnici superiori, centri di ricerca accreditatati dal Ministero dell’istruzione.

L’accordo sindacale dovrà prevedere i progetti formativi, il numero dei lavoratori coinvolti e il numero delle ore di orario di lavoro da destinare alla formazione. Dovranno essere individuati i fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove o maggiori competenze in ragione dell’introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo o prodotto.  E’ possibile anche prevedere lo sviluppo di competenze finalizzate a incrementare l’occupabilità del lavoratore, anche al fine di promuovere processi di ricollocazione in altre realtà lavorative.

L’accordo è stipulabile a livello aziendale o territoriale e deve essere sottoscritto dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, ovvero dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto erogato in due tranche:

  • Anticipo del 70% all’approvazione dell’istanza di contributo
  • Saldo, previo deposito di istanza, entro 40 giorni dal termine termine del percorso formativo

Oggetto di rimborso sono le ore impiegate per la frequenza di percorsi di sviluppo delle competenze e non il costo delle attività di formazione (docenti, tutor, aule).

Il FNC rimborsa il costo delle ore di lavoro dei lavoratori impegnati nei progetti e copre la retribuzione più i contributi previdenziali ed assistenziali). Non rientrano i tra i rimborsi i ratei di mensilità aggiuntive o TFR e il premio di produzione.

Sei interessato ai nostri servizi?

Contattaci tramite questo semplice form per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno, o per avere maggiori informazioni su tutto quello che riguarda i nostri servizi. Ti aspettiamo in sede per rispondere a tutte le tue domande e per chiarire ogni tuo dubbio.


Ricordati di lasciare i tuoi recapiti, appena possibile ti faremo richiamare da un nostro consulente che ti fornirà una maggiore assistenza ed insieme potete concordare un appuntamento per una consulenza personalizzata.


Siamo qui per te, più sarà precisa e dettagliata la tua richiesta di informazioni, e più sarà facile per noi riuscire a trovare la giusta soluzione!